Itinerario della lavanda in Provenza

Itinerario della lavanda in Provenza: un viaggio perfetto per il periodo che va da metà giugno a metà agosto.

La stagione della lavanda in fiore è infatti un ottimo momento per visitare la Provenza.

La fioritura della lavanda è uno spettacolo che incanta e coinvolge tutti i sensi.

Distese infinite di fiori lilla si estendono sotto cieli azzurrissimi, profumando l’aria e tingendo il panorama di colori intensi.

Le fotografie – seppure spettacolari – ancora non sono sufficienti a rendere lo spettacolo: la fioritura della lavanda è un vero evento, cui assistere con i propri occhi.

Le date della fioritura sono chiaramente flessibili, poiché dipendono dalla varietà di fiori, dalla particolare altitudine e dalle condizioni climatiche ogni anno diverse.

E’ consigliabile quindi contattare ad inizio giugno gli uffici del turismo locali – come quello di Valensole – per chiedere informazioni sulla stagione in corso.

Itinerario della lavanda in Provenza - thestylelovers.com

In Provenza la lavanda è cultura, tradizione, artigianato, ma soprattutto distese viola da togliere il fiato.

La zona, non molto vasta, è un concentrato di bellezze.

Tre giorni sono il minimo indispensabile per visitarla, ma se avete più tempo a disposizione non esitate a fermarvi più a lungo nei luoghi che più vi affascinano.

VALENSOLE – itinerario della lavanda in provenza

Il Plateau de Valensole, con i suoi campi di lavanda alternati a quelli di girasole, può essere l’ideale punto di partenza del tour o la base per le escursioni giornaliere.

Itinerario della lavanda in Provenza - Valensole girasoli - thestylelovers.com

Attorno al grazioso paese di Valensole sono concentrati i campi più visitati e fotografati dai turisti di ogni nazionalità.

Il borgo, dalla caratteristica forma ad anfiteatro, sorge su una collina, in posizione dominante, come ogni tipico borgo provenzale.

Quest’anno Valensole celebra la tradizionale Festa della Lavanda il 16 luglio.

Gole del Verdon

L’unica meta di questo itinerario ad est di Valensole è il Parco Naturale del Verdon.

40 km di gole dalle alte pareti a strapiombo ed acque verde smeraldo fanno del Verdon il “canyon d’Europa”.

Per chi cerca l’avventura, il Parco Naturale del Verdon offre moltissimo.

C’è la possibilità di praticare svariati sport acquatici e fare trekking nei numerosi sentieri.

Oppure semplicemente potrete percorrere le strade panoramiche ed approfittare dei numerosi punti di osservazione.

Non tralasciate la Route des Crêtes. Uno spettacolare anello di 23 km che parte ed arriva a La Palud, con viste indimenticabili.

Forcalquier

Ma proseguiamo col nostro itinerario della lavanda in Provenza, tornando verso la zona di Valensole.

Una prima tappa è l’antica cittadella di Forcalquier.

Il borgo è raggiungibile con una ripida scalinata, ma la fatica è ripagata da una superba vista sui campi di lavanda.

Ogni lunedì poi, le sue vie sono animate da un grande mercato, che è sempre piacevole visitare.

Sault – ITINERARIO DELLA LAVANDA IN PROVENZA

Da Forcalquier, in un’oretta di macchina, arriverete alla capitale provenzale della lavanda: Sault.

Dal 1515, il mercato artigianale di Sault riempie la piazza principale di bancarelle con i tradizionali prodotti provenzali.

Se volete, potrete seguire un percorso segnalato di circa un’ora per conoscere ed apprezzare il paese passeggiando tra le sue vie.

Troverete anche un ricco giardino della lavanda, con oltre cento varietà del profumato fiore.

La festa della lavanda di Sault, che si tiene il 15 agosto, è una delle più importanti della regione.

Il borgo sorge su uno sperone roccioso, con il Mont Ventoux alle spalle ed i campi di grano e lavanda ai suoi piedi.

Mont Ventoux

Per gli appassionati di ciclismo, ma non solo, la salita sui celebri tornanti del Mont Ventoux è qualcosa di imperdibile.

Simbolo del Tour de France, questa salita permette di ammirare un paesaggio lunare spettacolare, spesso sferzato dal forte vento.

Roussillon

Ancora, proseguendo nel tour della Provenza, dirigetevi verso Roussillon, il paese color ocra.

Passeggiate per le graziose vie del centro, scegliete una terrazza panoramica in cui pranzare ammirando il paesaggio dai toni intensi e percorrete il sentiero tra le rocce.

Si chiama “La Chaussée des Geants” o “Viale dei Giganti” ed è un percorso scavato nella roccia ma di facile percorrenza, che permette di ammirare le varie sfumature di ocra, che cambiano a seconda della luce e della posizione delle rocce.

Tour Provence Roussillon - thestylelovers.com

Gordes – ITINERARIO DELLA LAVANDA IN PROVENZA

Poco lontano si trova Gordes, uno dei più caratteristici borghi di Francia.

Set del film di Ridley Scott “Un’ottima annata”, Gordes è una meta imperdibile e visitatissima.

Come il Russell Crowe della pellicola, abbandonatevi alla vista del paesaggio che si apre sui filari di vite, tra paesini arroccati, campi di lavanda ed il massiccio del Luberon sullo sfondo.

Interamente costruito con la pietra locale, Gordes è un gioiello che vi rimarrà nel cuore.

Itinerario della lavanda in Provenza - Gordes - thestylelovers.com

Abbazia di Sénanque

Qui siete a pochi chilometri da un luogo simbolo di un itinerario della lavanda in Provenza: l’Abbazia di Sénanque, fondata nel 1148 dai monaci Cistercensi.

Una stradina tortuosa conduce all’abbazia, arrivando dall’alto fino ad aprirsi su una macchia di lavanda.

Magnificamente inserita nell’ambiente naturale, l’Abbazia di Sénanque si presenta nella sua semplicità austera, resa delicata dalla lavanda che fiorisce tutt’attorno all’edificio.

Davanti alla sua bellezza non si può che rimanere esterrefatti.

Itinerario della lavanda in Provenza - Abbazia di Senanque - thestylelovers.com

Entrate per visitare la chiesa, il dormitorio ed il grazioso chiostro.

Poi fermatevi al negozio che vende libri e prodotti tipici a base di lavanda.

Acquistate qualche ricordo del viaggio, sapendo che i ricavi contribuiscono ai restauri dell’abbazia stessa.

L’Isle-sur-la-Sorgue

Il tour prosegue con un’altra tappa imperdibile: L’Isle-sur-la-Sorgue.

Una cittadina attraversata da numerosi canali con acqua limpida dove galleggiano beati cigni e germani reali.

Passeggiate per le vie del centro e cercate le quindici originali ruote idrauliche in legno ancora in funzione.

La tranquillità del luogo è interrotta solo dai numerosi mercati che la cittadina ospita:

Il mercato provenzale ogni domenica mattina. Il mercato galleggiante, su barche dal fondo piatto, la prima domenica d’agosto.

Avignone

Con questo itinerario della lavanda avete assaporato il vero clima provenzale, con i suoi profumi e colori unici, la sua eleganza semplice e rurale, i suoi prodotti gastronomici ed i vini dalle mille sfumature.

Lasciate quindi la campagna e dirigetevi, come ultima tappa, ad Avignone.

Considerata la capitale della Provenza, Avignone è una città vivace affacciata sul fiume Rodano.

Pont Avignone - thestylelovers.com

Perdetevi nel suo pittoresco centro storico ed assicuratevi di visitare i suoi simboli storici ed artistici: dal Palazzo dei Papi alla vicina Cattedrale, senza dimenticare il ponte di Saint Bénezet, meglio conosciuto come Ponte di Avignone, patrimonio Unesco e simbolo della città.

Più volte distrutto e ricostruito, il Ponte di Avignone resta uno dei ponti più fotografati al mondo.

 

| Foto: The Style Lovers |

 

 

Trackback from your site.

You might also like

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: